Print Friendly, PDF & Email

SANITÀ ARTIGIANA

Consulenza ed iscrizione al Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato (San.Arti.).

Il 21 settembre 2010 le organizzazioni sindacali dei lavoratori e le organizzazioni datoriali, compresa Confartigianato, hanno sottoscritto un accordo interconfederale per la costituzione del Fondo nazionale integrativo intercategoriale di Assistenza Sanitaria per i lavoratori dipendenti dell’artigianato e delle imprese (dal 2012 Fondo SAN.ARTI.), attraverso cui l’artigianato ha posto in essere una tutela importante per la fidelizzazione dei lavoratori alle imprese attraverso l’erogazione di prestazioni sanitarie di alta qualità.

L’iscrizione al Fondo SAN.ARTI., che prevede un corrispettivo a carico delle aziende di 10,42 euro mensili per 12 mensilità per ciascun lavoratore dipendente a tempo indeterminato, esonera il datore di lavoro dall’erogazione di un importo forfetario pari a 25,00 euro lordi mensili per tredici mensilità (“Elemento Aggiuntivo della Retribuzione”) e dalle responsabilità verso i lavoratori per le prestazioni sanitarie non godute: risulta dunque, a tutti gli effetti, un vero e proprio investimento per l’azienda artigiana, così maggiormente tutelata nei suoi interessi.

Lo sportello “Sanità Artigiana” di Confartigianato Cuneo si pone come un interlocutore attento per le aziende artigiane, che devono iscriversi o versare la propria quota mensile al Fondo SAN.ARTI., fornendo servizi di consulenza e assistenza puntuale e qualificata: dalla predisposizione della domanda di iscrizione, corredata della documentazione necessaria, alla verifica periodica della correttezza degli adempimenti dovuti. Sa inoltre guidare l’impresa in caso di forme contrattuali meno usuali, specificando condizioni e termini nel versamento della quota d’iscrizione, nonché tutti i casi di esonero previsti dalla normativa.

Per informazioni e contatti, potete contattare i nostri uffici

RECAPITI E REFERENTI