AREA AMBIENTE – MODALITA’ SEMPLIFICATE PER LA MICRO-RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI DI METALLI FERROSI E NON FERROSI

Il Ministero dell’Ambiente ha definito con apposito decreto le modalità semplificate relative agli adempimenti per l’esercizio delle attività di micro-raccolta e trasporto dei rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi.

Sono stati inoltre definiti, con Delibera dell’Albo Gestori Ambientali, i criteri ed i requisiti necessari per l’iscrizione nella nuova sottocategoria 4-bis appositamente definita per l’esercizio di tale attività in modalità semplificata.

Si evidenzia che l’obiettivo è quello di regolamentare la raccolta ed il trasporto di rifiuti metallici svolti da commercianti ambulanti e simili.

Le aziende che non rientrano nei requisiti della delibera, che permettono di svolgere tale attività con procedure semplificate, continuano ad applicare le modalità operative utilizzate finora e sono soggetti all’iscrizione all’Albo gestori Ambientali nella categoria 4 (ordinaria) raccolta e trasporto di rifiuti speciali non pericolosi.

Le imprese che possono usufruire di tali semplificazioni devono: essere iscritte al registro imprese con il codice ATECO 46.77.10 – commercio all’ingrosso di rottami metallici; essere in possesso dei requisiti soggettivi previsti dal nuovo regolamento dell’Albo (DM 120/2014), dimostrare la disponibilità di massimo due veicoli, immatricolati ad uso proprio, la cui portata utile complessiva non può superare le 3,5 tonnellate.

Le imprese iscritte in categoria 4-bis possono raccogliere e trasportare fino ad un quantitativo annuo non superiore a 400 tonnellate delle tipologie previste di rifiuti non pericolosi.

 

Il decreto prevede un modello specifico del formulario di identificazione rifiuti nel caso di raccolta presso più produttori o detentori svolta con lo stesso veicolo. L’attività di raccolta deve comunque concludersi nell’ambito della giornata in cui ha avuto inizio.

I soggetti iscritti alla sottocategoria 4-bis, possono adempiere all’obbligo di tenuta dei registri di carico e scarico mediante la conservazione in ordine cronologico per 5 anni dei formulari di identificazione rifiuti.

 

Sono previste specifiche modalità ulteriormente semplificate per le attività svolte occasionalmente, cioè per non più di 4 giorni/anno e per quantitativi raccolti inferiori a 100 tonnellate, effettuate da associazioni di volontariato o enti religiosi.

 

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti contattare l’Area Ambiente – Tel. 0171/451111 – e-mail ambiente@confartcn.com

 



Notizia pubblicata in: 

Condividi

Related Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045