La regolarità contributiva viene certificata attraverso il DURC

Il Durc è un documento che certifica la regolarità contributiva delle aziende nei confronti dell’INPS, dell’INAIL e, per le imprese del settore edile, della Cassa Edile.

La regolarità contributiva riguarda:

  • i contributi e i premi assicurativi riferiti ai lavoratori dipendenti, i collaboratori coordinati e continuativi e tutti i soggetti iscritti alla Gestione Separata dell’Inps presenti nell’ impresa;
  • i contributi e i premi assicurativi riferiti ai lavoratori autonomi.

Per essere in regola occorre che siano stati pagati i contributi e i premi assicurativi scaduti.

La validità del DURC è di 120 giorni.

Qualora l’azienda non risulti in regola gli Enti trasmettono in tempo reale tramite PEC l’invito a regolarizzare. Nel caso la regolarizzazione non avvenga in tempo utile verrà emesso un DURC on-line negativo.

Il DURC regolare è alla base:

  • della fruizione dei benefici normativi e contributivi in materia di lavoro e legislazione sociale previsti dalle norme di legge vigenti
  • per fruire delle sovvenzioni e benefici comunitari
  • per le sovvenzioni previsti dalla normativa statale, regionale o da atti a valenza, comunque normativa
  • per la partecipazione a gare di appalto, di opere o di servizi di fornitura.

In caso di appalti di opere o servizi, il committente ha l’interesse di richiedere alle aziende affidatarie copia del DURC a titolo conoscitivo in quanto lo stesso committente risponde in solido con l’appaltatore e con ciascuno degli eventuali subappaltatori nel caso non siano state corrisposte le retribuzioni al personale dipendente o non siano stati versati i contributi all’INPS o all’INAIL o alla Cassa Edile, relativi al periodo di esecuzione del contratto di appalto.

La regolarità del DURC è necessaria per tutte le singole fasi procedimentali del contratto sin dalla partecipazione alla gara e fino al pagamento finale dell’opera, compresa la stipula del contratto, il pagamento dei SAL, il collaudo finale.

Quindi consigliamo a tutte le imprese di chiedere sempre il DURC o nel caso di appalti o subappalti di farsi rilasciare dalle aziende esecutrici copia del DURC aggiornato.

Confartigianato Cuneo fornisce da anni un servizio in abbonamento per la richiesta del DURC agli Enti preposti. Il servizio prevede la richiesta automatica del DURC alla scadenza di validità dei 120 giorni, l’invio del DURC direttamente in azienda a mezzo e-mail e l’assistenza nel caso di situazioni irregolari che non ne consentano l’emissione.

 Per informazioni contattare gli uffici di Zona della Confartigianato Cuneo oppure la Segreteria provinciale (rif. Matteo Borello – tel. 0171 451111)



Notizia pubblicata in: 

Condividi

Related Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045