Contributo per i servizi baby sitting e per i servizi all’infanzia

Anche per il biennio 2017-2018 è stato prorogato il beneficio del voucher per l’acquisto di servizi di baby–sitting ovvero un contributo per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l’infanzia o dei servizi privati accreditati per un massimo di sei mesi. Il voucher si ricorda era stato introdotto nel 2016 grazie ad una battaglia portata avanti dal Movimento Donne Impresa affinchè anche alle lavoratrici artigiane fosse riconosciuto un aiuto in caso di maternità permettendo di superare la disparità tra imprenditrice e lavoratrici dipendenti.

Possono accedere al beneficio:

  • le lavoratrici autonome o imprenditrici (artigiane ed esercenti attività commerciali; imprenditrici agricole, coltivatrici dirette) che abbiano concluso il teorico periodo di fruizione dell’indennità di maternità e per le quali non sia decorso 1 anno dalla nascita o dall’ingresso in famiglia (nei casi di adozione e affidamento) del minore e che non abbiano fruito ancora di tutto il periodo di congedo parentale;
  • le lavoratrici dipendenti di amministrazioni pubbliche o di privati datori di lavoro;
  • le lavoratrici iscritte alla Gestione separata (ivi comprese le libere professioniste che non risultino iscritte ad altra forma previdenziale obbligatoria e non siano pensionate) che si trovino al momento della presentazione della domanda ancora all’interno degli 11 mesi successivi alla conclusione del teorico periodo di indennità di maternità e non abbiano fruito ancora di tutto il periodo di congedo parentale.

L’importo del contributo è pari a 600 euro mensili ed è erogato per un periodo massimo di sei mesi (tre per le lavoratrici autonome) divisibile solo per frazioni mensili intere, in alternativa alla fruizione del congedo parentale, comportando conseguentemente la rinuncia allo stesso da parte della lavoratrice.

La presentazione delle domande sarà consentita fino al 31 dicembre 2018 o comunque fino ad esaurimento dello stanziamento La domanda va presentata all’INPS attraverso gli Enti di patronato.

Si informa che esistono anche altre agevolazioni

BONUS ASILO NIDO: per la frequenza di asili nido pubblici e privati attraverso il Bonus asilo nido per i nati a decorrere dal 1 gennaio 2016 per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati nonché   per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore di bambini al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche, è attribuito a partire dall’anno 2017 , un buono di 1000 euro su base annua a parametrato a undici mensilità.

PREMIO 800 euro: per la nascita o l’adozione di un minore . Il premio di natalità viene concesso in un’unica soluzione e la domanda va presentata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza.

Per ulteriori  informazioni e inoltro domande fare riferimento all’Uff. Inapa di Confartigianato Cuneo – tel. 0171/451111.



Notizia pubblicata in: 

Condividi

Related Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045