Sgravi contributivi per gli autisti per trasporti internazionali

L’INPS, ha  emanato la circolare 10 novembre 2017 n. 167, che permette di godere degli sgravi contributivi per gli autisti impegnati in trasporti internazionali, previsti nella Legge di Stabilità  2016 a titolo sperimentale per un periodo di 3 anni.

La circolare applicativa rende dunque operativa la misura della “decontribuzione autisti”, attesa da due anni dalle imprese di autotrasporto.

Le risorse pubbliche stanziate a copertura della misura sono 65,5 ml € per il 2016 (ridotte a 500.000 euro per il 2017 e 2018) e che il contributo viene riconosciuto solo entro i limiti del “De minimis”,  .

La misura si applica sia alle imprese di autotrasporto merci conto terzi che per le imprese del trasporto conto proprio ed a quelle di trasporto persone.

L’agevolazione viene concessa in base all’ordine cronologico di presentazione delle istanze, a partire dal raggiungimento delle 100 giornate di trasporto internazionale da parte del singolo conducente.

I 100 giorni vanno conteggiati già a partire dal 1° gennaio 2016 considerando anche le giornate impiegate interamente in tratte nazionali di un trasporto internazionale, nonché quelle impiegate in viaggi internazionali tra Stati diversi dall’Italia.

L’agevolazione consiste nell’esonero contributivo dell’80% dell’importo dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro (con alcune eccezioni e con l’esclusione dei premi e contributi Inail) per gli autisti impegnati in trasporti internazionali per almeno 100 giorni in un anno, effettuati con veicoli minuti di tachigrafo digitale.

Lo sgravio potrà partire dal mese successivo a quello in cui si raggiungono i 100 giorni annui richiesti e fino al periodo di paga di novembre 2018. In caso di multipresenza, cioè di ricorso a due autisti per lo stesso trasporto, dello sgravio potranno beneficiare entrambi.

La domanda per utilizzare i benefici dovrà essere presentata all’Inps

Al fine della verifica, dei presupposti per la fruizione dell’agevolazione, gli organi preposti al controllo, esamineranno la documentazione di trasporto (lettera di vettura internazionale o documento di trasporto di cose in conto proprio) la carta tachigrafica del conducente da cui possa emerge il territorio attraversato e l ‘attività dii guida effettuata nonché le buste paga.

L’azienda per fruire dell’agevolazione deve essere:

  • in regola con gli obblighi contributivi;
  • rispettare le norme a tutela delle condizioni di lavoro;
  • rispettare gli accordi e i contratti collettivi nazionali nonché quelli regionali e territoriali.

L’Area Paghe e Lavoro dell’Associazione Artigiani è a disposizione per la valutazione o meno della richiesta di sgravio all’ Inps.



Condividi

Recent Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045