Rinnovata per il 2018 la convenzione tra Banca di Caraglio, il Confidi e la Confartigianato Cuneo

La Bcc di Caraglio porta a 10 milioni di euro il plafond per gli artigiani cuneesi

La Banca di Caraglio raddoppia il suo impegno al fianco degli artigiani cuneesi, mettendo a disposizione 10 milioni di euro in finanziamenti a tasso agevolato. Lunedì 29 gennaio, presso la Cittadella della Banca di Caraglio, in piazza della Cooperazione, è stato infatti rinnovato l’accordo tra l’istituto di credito cooperativo caragliese, Confartigianato Fidi Cuneo e la Confartigianato di Cuneo che prevede lo stanziamento di un plafond da destinare per il 2018 ai soci artigiani della banca e dell’associazione di categoria. Rispetto ai 5 milioni di euro stanziati gli scorsi anni, la somma complessiva messa a disposizione dalla banca per l’anno in corso è stata incrementata di ulteriori 5 milioni di euro. Alla firma erano presenti il presidente della Banca di Caraglio, Livio Tomatis, il presidente di Confartigianato Fidi Cuneo, Roberto Ganzinelli, il presidente di Confartigianato Cuneo, Luca Crosetto, e il consiglio di amministrazione della Banca.

La convenzione è finalizzata al rilascio di finanziamenti destinati a favorire l’inizio di nuove attività, l’acquisto di impianti e macchinari, attrezzature ed arredi, la ristrutturazione locali, l’acquisizione di aziende o rami di azienda, l’assunzione di personale, l’acquisto scorte e il sostegno della liquidità (solo se congiuntamente ad altre finalità).

“Con questa convenzione ribadiamo ancora una volta il forte legame che unisce il nostro istituto di credito al tessuto artigiano che opera sul territorio – ha dichiarato il presidente della Banca di Caraglio Livio Tomatis –; visto il buon riscontro che questa iniziativa ha raccolto negli anni scorsi, il Consiglio di Amministrazione della Banca ha deciso di rinnovare questo impegno e di innalzare notevolmente la cifra destinata a questa iniziativa per essere sempre più vicini alle piccole e medie imprese artigiane, motore di sviluppo fondamentale per la nostra provincia e protagoniste importanti anche della nostra compagine sociale”.

“L’accordo sottoscritto segue una precisa filosofia che il Confidi segue negli accordi con le banche del nostro territorio: realizzare accordi che siano tagliati appositamente sulle esigenze delle PMI artigiane. Questo è un concreto impegno della nostra Associazione e della Cooperativa di garanzia al fianco delle imprese. – ha sottolineato Roberto Ganzinelli, presidente di Confartigianato Fidi Cuneo –. Ci sono tutti i presupposti di ripresa economica per poter ottenere anche nel 2018 i lusinghieri risultati ottenuti negli anni passati con la Bcc di Caraglio. Questa convenzione valorizza il nostro ruolo di interlocutori qualificati con gli istituti di credito, ed evidenzia la nostra azione di consulente dell’impresa, in grado di cercare e proporre soluzioni specifiche e innovative aventi effetti positivi sulle modalità e sulle condizioni di accesso ai prestiti bancari”.

“L’economia europea dà segni di una crescita sempre più solida – ha aggiunto Luca Crosetto, presidente provinciale di Confartigianato Cuneo – la BCE si è impegnata a mantenere tassi bassi e a mettere in atto importanti strumenti di politica monetaria. Il Governo italiano, da parte sua, ha promosso la crescita degli investimenti ottenendo risultati lusinghieri, oltre il 3%, calcolato dall’Istat per il 2017. Nel 2018 la crescita dovrebbe ulteriormente aumentare fino ad un 3,5%. Questi risultati, per quanto riguarda le imprese artigiane del nostro territorio, hanno evidenziato il ruolo delle banche locali, che hanno saputo dare sostegno all’economia delle piccole imprese”.



Condividi

Recent Posts

© 2018 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045