Protocollo ITACA

itaca_regione itaca_itaca itaca_isbe

 

Entro il 2020 i nuovi edifici dovranno essere a “energia quasi zero”.

Il Consiglio dei Ministri il 24 maggio 2013 ha dato il via libera al Decreto di recepimento della Direttiva Europea in materia di prestazione energetica nell’edilizia, che prevede misure stringenti entro il 2020. Il nuovo Decreto modifica il D.lgs. n. 192/2005, emanato a suo tempo in attuazione della Direttiva 2002/91/CE sul rendimento energetico nell’edilizia, e completa il quadro normativo nazionale in materia di prestazione energetica degli edifici.

Il provvedimento adotta a livello nazionale una metodologia di calcolo della prestazione energetica degli edifici che tiene conto, tra l’altro, delle caratteristiche termiche dell’edificio e degli impianti di climatizzazione e di produzione di acqua calda.

Fissa i requisiti minimi di prestazione energetica in modo da conseguire livelli ottimali in funzione dei costi che si applicheranno agli edifici nuovi e a quelli sottoposti a ristrutturazioni importanti, nonché la revisione quinquennale dei requisiti minimi di prestazione energetica, che dovranno applicarsi.

La direttiva e la norma italiana di recepimento, prevedono inoltre che, entro il 2020, tutte le nuove costruzioni siano “Edifici a Energia Quasi Zero” e per raggiungere questi standard il Decreto indica una strategia attraverso un Piano Nazionale.

Nel piano sono individuate le modalità per arrivare a tale traguardo, passando attraverso obiettivi intermedi di miglioramento della prestazione energetica degli edifici di nuova costruzione, entro il 2015.

Gli stessi criteri degli edifici a energia quasi zero valgono anche per gli edifici di nuova costruzione occupati dalle Amministrazioni Pubbliche o di loro proprietà, che dovranno rispettarli a partire dal 31 dicembre 2018.

Per raggiungere lo standard di “Edifici a Energia Quasi Zero”, sono state individuate anche le politiche e le misure finanziarie adottate per promuovere il miglioramento della prestazione energetica degli edifici.

Il Decreto prevede inoltre un sistema di certificazione della prestazione energetica degli edifici che comprenda informazioni sul consumo energetico, oltre a raccomandazioni per il miglioramento in funzione dei costi. L’attestato di certificazione energetica è trasformato quindi in attestato di prestazione energetica, da redigersi a cura di esperti qualificati e indipendenti, che fornirà raccomandazioni per il miglioramento delle performance energetiche e tutti i soggetti interessati al progetto dovranno attestare la loro capacità di progettare, costruire un prodotto certificabile.

La redazione dell’attestato è obbligatoria in caso di costruzione, vendita o locazione di un edificio o di un’unità immobiliare, nonché per gli edifici occupati dalla Pubblica Amministrazione. In caso di mancato adempimento sono previste specifiche sanzioni.

Confartigianato Cuneo ha organizzato corsi specifici al fine di aggiornare l’intero comparto costruzioni e permettere la qualificazione delle aziende attraverso l’inserimento nell’Elenco nazionale Imprese Esperte Protocollo Itaca.

itaca_imprese

Vai all’elenco di imprese certificate ITACA


Per informazioni

Area Categorie – Confartigianato Cuneo

Paolo Giordano – tel. 0171 451256
Alessandro Ponzo – tel. 0171 451106

costruzioni@confartcn.com

 


 

Link utili

 


 

Leggi le ultime notizie

Il Protocollo ITACA è Prassi UNI - Nel mese di gennaio 2015 è stata pubblicata la Prassi UNI/PdR 13 “Sostenibilità ambientale nelle costruzioni – Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità”. La Prassi UNI è basata su una versione aggiornata del Protocollo ITACA 2011 e sarà alla base del processo di certificazione nazionale Protocollo ITACA in riferimento alla RT33 di Accredia. Si tratta di un […]
Certificate le prime imprese secondo il “Protocollo ITACA” - Dopo un corso organizzato da Confartigianato Cuneo potranno costruire edifici a “energia quasi zero” Sono 13 le prime imprese cuneesi che hanno concluso con successo il corso per la certificazione secondo il “Protocollo ITACA” organizzato da Confartigianato Imprese Cuneo. Saranno inserite nell’Elenco nazionale delle Imprese Esperte per tale attestazione – l’acronimo significa “Istituto per l’Innovazione e […]

Leggi tutte le notizie

© 2017 Confartigianato Imprese Cuneo - Via I Maggio, 8 - 12100 Cuneo - tel. 0171 451111 - Codice Fiscale 80000330045