Dopo un attenta valutazione di opportunità il consiglio della Confartitiganto Fidi Cuneo ha deciso di aderire alla rete di confidi promossa dalla Confartigianato nazionale con lo scopo di fare sinergia tra i cosiddetti “confidi minori”.

Questa rete è stata la prima creata in Italia nel 2015 e si chiama “Confartigianato FidinRete”.

Il nome indica la forte valenza associativa che la Rete vuole avere, mantenendo ben in evidenza il marchio Confartigianato, per ribadire che i Confidi che opereranno sotto questa bandiera saranno, per le imprese associate, un riferimento vero di tipo sindacale.

Gli aderenti alla Rete sono attualmente 15, con una distribuzione territoriale che è prevalentemente sbilanciata verso il Sud Italia, in particolare la Puglia, una regione in cui i Confidi hanno scritto una storia importante nel mondo dei Confidi, ma non mancano strutture al Nord, in Umbria, in Emilia Romagna, ora in Piemonte.

FidinRete ha un marchio e si doterà di un Sito Internet che identificherà chiaramente i Confidi aderenti i quali manterranno la propria identità territoriale e la propria assoluta autonomia nella governance e nella gestione del proprio patrimonio.

Sono del tutto esclusi comunioni nel Patrimonio o ingerenze nella gestione, nelle nomine del Consiglio di Amministrazione e in tutto quanto attiene al governo del singolo Confidi.

La rete opererà su vari livelli, saranno studiate insieme le normative, saranno poste in essere strategie comuni per ampliare la conoscenza dei servizi dei Confidi presso le imprese, verranno promosse contrattazioni in comune con i grandi gruppi bancari, sarà creata una piattaforma informatica per agevolare il dialogo e permettere di usufruire di servizi in comune, come ad esempio l’accesso al Fondo Centrale di Garanzia.

In sostanza Confartigianato FidinRete permetterà ai singoli Confidi di rimanere indipendenti, di essere vicini ai propri associati ma nello stesso tempo affrontare i grandi temi con una struttura forte e organizzata.